opere

Giacinto Gigante – valle dei mulini

Giacinto Gigante – Valle dei mulini acquerello su carta, cm. 32,5 x 23,5

Giacinto Gigante (Napoli 1806 – ivi 1876)

Valle dei mulini
acquerello su carta, cm. 32,5 x 23,5

 

Lo scorcio che ci si presenta è certamente suggestivo e guardandolo con attenzione ci sentiamo inseriti nel luogo che ha il nome di valle ma che in questo punto ha più la conformazione di un orrido, le pareti di roccia alte e molto vicine tra loro, sono riunite da un camminamento costituito da un ponticello in pietra che prosegue inerpicandosi a gradoni lungo la parete di destra. Su questa parete arriva la luce del sole che allo zenit illumina una roccia, essa grazie alla inclinazione particolare delle ombre ci restituisce le sembianze di un essere mostruoso che è lì quasi in agguato.
In questo piccolo foglio, con poche gocce di un solo colore più o meno stemperato nell’ acqua Gigante ha riportato la lezione del paesaggio Rosiano ed è riuscito ad esprimere, più che in altre composizioni grandi ed articolate, la sua forza pittorica di paesaggista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *